Tutte le news

62° Festival Puccini

il 14/12/2018

Il 62° Festival Puccini di Torre del Lago come ogni anno è uno degli eventi più attesi dal punto di vista culturale in Toscana che richiama spettatori da tutto il mondo e che propone le più grandi stelle della lirica. Il più importante festival lirico italiano e l’unico dedicato a Giacomo Puccini.

La location è indimenticabile, la riva del lago Massaiuccoli in mezzo la verde davanti alla Casa Museo del maestro Puccini, visitabile.

Quest’anno il programma prevede Tosca, La Bohème, Madama Butterfly e Turandot di Puccini e di Busoni.

La Tosca proposta quest’anno ha come protagonisti Hui Hetra tra le più carismatiche e coinvolgenti artiste alternata a Dimitra Theodossiou, altra acclamata interprete greca, entrambe per il ruolo di Floria Tosca. Nella parte del pittore Cavaradossi troviamo Marco Berti uno dei più bravi tenori italiani e Giancarlo Monsalvealtro elemento di spicco sul panorama azionale. Per Scarpina invece Lucio Gallo e Carlo Guelfi infine sul podio Philippe Auguin. Allestimento tradizionale per questa rappresentazione e che rappresenta il debutto all’opera di Enrico Vanzina, produttore, sceneggiatore e regista nelle commedia italiana.

La Bohème, con la tragica storia di Mimì, viene messa in scena con gli allestimenti di Luciano Ricceri. I protagonisti invece sono Angela Gheorghin una dei soprani più brillanti dei nostri tempi che dividerà il ruolo con Silvana Froli riconosciuta interprete pucciniana. Nel ruolo di Rodolfo il tenore Ramon Vargas e Amadi Lagha. Nel ruolo di Musetta si alternano invece Daniela Cappiello e Elisabetta Zizzo mentre sul podio Alberto Veronesi.

Per la Turandot abbiamo in quella di Puccini l’allestimento di Ezio Frigerio, i costumi di Franca Squarciapino e la ripresa registica di Enrico Stinchelli. La principessa è interpretata da Rebeka Lokar e Tso Han-Ying. Il principe Calaf sarà interpretato dal tenore coreano Rudy Park che ha già fatto innamorare il pubblico del Festival in Nessun Dorma. A lui si alterna Amadi Lagha. La schiava Liù viene interpretata da Francesca Cappelletti mentre sul podio Jacopo Sipari di Pescasseroli. La versione invece di Busoni è diretta da Alessandro Golinelli e vedrà impegnati i ragazzi del II livello dell’Accademia di Perfezionamento del festival Puccini mentre sul podio debutterà la giovane direttrice Beatrice Venezi.

Infine Madama Butterfly verrà presentato con le scenografie del grande scultore Kan Yasuda. Vivien Hewitt dirige i diversi attori: Donata D’annunzio Lombardi nel ruolo di Cio Cio San, Leonardo Caimi al suo fianco a cui si alterna Simone Di Giulio. I costumi sono opera di Regina Schrecker mentre sul podio troviamo Eddi De Nadai.

Ritorno